mercoledì 11 marzo 2015

Tesori ritrovati

"Nelle case, dove ancora si ragiona coi vicini presso al fuoco, e già la nuora porta a nanna i suoi bambini, uno in collo e due per mano; 
pel camino nero il vento, tra lo scoppiettar dei ciocchi, porta un suono lungo e lento, 
tre, poi cinque, sette tocchi, da un paese assai lontano: tre, poi cinque e sette voci, lente e languide, di gente: voci dal borgo alle croci, gente che non ha più niente: -- Fate piano! piano! piano! 
Non vogliamo saper nulla: notte? giorno? verno? state? Piano, voi, con quella culla! che non pianga il bimbo... Fate piano! piano! piano! piano! 
Non vogliamo ricordare vino e grano, monte e piano, la capanna, il focolare, mamma, bimbi... Fate piano! piano! piano! piano! piano! "
(L'OR DI NOTTE - G. Pascoli - Canti di Castelvecchio)








Piccolo trofeo recuperato, un vecchio ferro da stiro in ghisa, di quelli che andavano a carbone.


Un po' malconcio ma è il mio piccolo tesoro da restaurare, omaggiato con i versi di uno dei miei poeti preferiti che spero vi piacciano.
Un abbraccio,
Fabiola

p.s.: I Canti di Castelvecchio sono fitti di richiami autobiografici e di rappresentazioni della vita in campagna. Il motto iniziale è il medesimo di Myricae« Non omnes Arbusta iuvant humilesque myricae» (" Non a tutti piacciono gli arbusti e le umili tamerici"; ma Pascoli traduce myricae con "cesti" o "stipe"). 



6 commenti:

  1. Sai che mi hai commossa? Amo il Pascoli, così come amo i pezzi dei tempi ormai andati. Il tuo ferro è meraviglioso. Conservalo gelosamente e, se puoi, non intaccarlo. Lascia che i suoi anni si vedano tutti. Perchè così ogni volta che lo guarderai ti racconterà ciò che lui ed il suo carbone hanno vissuto.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cercherò di mantenere l'oggetto nel suo aspetto originale sempre se non mi coglie un'idea particolare per farlo evolvere in altro.
      Su una cosa ti do ragione, ogni oggetto ha la sua storia da raccontare...sopratutto questi così vecchi e malconci.
      Un bacio.

      Elimina
  2. Bellissimo il ferro davvero un cimelio e dolcissima la poesia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lara.
      Meritava delle parole speciali lui.

      Elimina
  3. davvero un tesoro.. io ancora batto i mercatini alla ricerca di qualcosa di simile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai cara, che prima o poi ne recupererai uno anche tu ;)

      Elimina

I vostri commenti alimentano questo blog. Se ti piace ciò che creo e vuoi lasciare un un segno del tuo passaggio, ne sarò felice e mi aiuterai a far crescere questo piccolo angolo virtuale.

Ti potrebbero anche interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...