martedì 27 maggio 2014

Oggi mi sento un po' Penelope

Chi non ha letto a scuola l'Odissea? Credo un po' tutti noi hanno studiato questa meravigliosa opera classica e ricorderete bene la figura di Penelope che filava di giorno e la notte disfava la sua tela in attesa che suo marito tornasse in patria.

Anche io ho fatto la Penelope ma per altri motivi.




Ho iniziato a lavorare su una borsa fatta all'uncinetto, usando la fettuccia al posto della solita lana o cotone ma ammetto che non è stato facile. I modelli che avevo sul libro non mi piacevano e quelli dei tutorial non corrispondevano a ciò che volevo realizzare ma ho tentato comunque di seguire le istruzioni passo passo ma non mi ritrovavo con la grandezza.

Quindi avrò fatto e disfatto il lavoro almeno quattro o cinque volte.

Alla fine, munita di metro, ho contato le catenelle fino a quando la lunghezza del fondo fosse della misura che mi occorreva.
Sinceramente non pensavo ci volesse così tanto solo per lavorare il fondo :-/



Ora si prosegue lavorando in tondo per costruire tutta la struttura della borsa, comodamente seduta sul divano dopo cena.
Giustamente non posso abbandonare il cucito, giustamente non basta lavorare ad altri progetti in corso...eh no!
Datemi una giornata di 36 ore, please!!!

Fabiola


2 commenti:

  1. Risposte
    1. Non pensavo ci volesse tutto questo tempo T_T
      Non ti dico quando vado a coricarmi come bruciano gli occhi, per non parlare del dolore alle mani.
      Barcollo ma non mollo :)

      Elimina

I vostri commenti alimentano questo blog. Se ti piace ciò che creo e vuoi lasciare un un segno del tuo passaggio, ne sarò felice e mi aiuterai a far crescere questo piccolo angolo virtuale.

Ti potrebbero anche interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...